Linee guida

CHI SIAMO

Il “G.A.S. un Airone per Tribiano” nasce, all’interno dell’Associazione culturale “Un Airone per Tribiano”, con l’obiettivo di portare, per la prima volta a Tribiano, i contenuti tipici di questi gruppi: quelli del consumo critico e sostenibile, di un’alimentazione sana, nel rispetto della natura, della riscoperta di un’economia che metta al centro la persona, ovvero di un’economia “sociale”.

Il gruppo offre la possibilità di “fare rete” per l’acquisto di prodotti di prima qualità, da un ventaglio di fornitori opportunamente selezionati secondo i principi di rispetto dell’ambiente e di eticità.

Per poter aderire è necessario che almeno un componente adulto della famiglia sia iscritto ad “Un Airone Per Tribiano”.

FINALITA’

Le finalità perseguite dal gruppo sono:

  • favorire la diffusione del consumo critico attraverso l’acquisto da piccoli produttori locali, rispettosi delle persone e dell’ambiente, dei prodotti bio, stabilendo rapporti diretti con i produttori.
  • facilitare lo scambio di esperienze e di informazioni tra i gruppi sulle modalità organizzative dei GAS;

PERCHE’ UN GAS

Il potere al consumatore

Soffermiamoci sul significato di queste due parole. Il POTERE è la capacità di influenzare in modo determinante persone o situazioni, oltre a rappresentare la possibilità concreta di fare qualcosa. Il CONSUMATORE è colui che consuma, chi sul mercato domanda beni e servizi ed è disposto a pagare un prezzo per essi. Il momento fondamentale in cui il consumatore può esercitare il proprio potere è rappresentato dall’atto d’acquisto.

Il gesto di fare la spesa non è un’azione priva di significato, un atto privato che riguarda solo il consumatore, i suoi gusti, i suoi desideri, il suo portafoglio. Esso può assumere una forte e chiara valenza sociale, economica e politica. Prendere consapevolezza di questo potere permette di elaborare una strategia di condizionamento della politica di approvvigionamento, produzione e distribuzione delle imprese.

Come consumatori che si pongono obiettivi sociali, occorre appropriarci della capacità, libera e non condizionata, di scelta dei prodotti.

Il bisogno di socializzare

Di fronte al potere dilagante delle multinazionali che esercitano un forte condizionamento sulle abitudini dei consumatori, ci assale un senso di impotenza e solitudine, ci risulta difficile uscire dai tradizionali e sempre più potenti canali distributivi per assumere decisioni autonome.

Il Gruppo di Acquisto solidale, espressione del bisogno individuale di socializzare e condividere le scelte critiche fatte nella vita quotidiana, ci dà la possibilità di uscire dall’isolamento e di instaurare un rapporto diretto tra l’acquirente ed il produttore.

COS’E’ UN G.A.S.

Un GAS è un gruppo di persone che decide di incontrarsi per riflettere sui propri consumi e per acquistare prodotti di uso comune, utilizzando come criterio guida il concetto di giustizia e solidarietà.

Essere un GAS perciò non vuole dire soltanto risparmiare acquistando in grandi quantitativi, ma soprattutto chiedersi che cosa c’è dietro a un determinato bene di consumo: se chi lo ha prodotto ha rispettato le risorse naturali e le persone che le hanno trasformate; quanto del costo finale serve a pagare il lavoro e quanto invece la pubblicità e la distribuzione; qual è l’impatto sull’ambiente in termini di inquinamento, imballaggio, trasporto… fino a mettere in discussione il concetto stesso di consumo ed il modello di sviluppo che lo sorregge.

Le motivazioni, fondamenta del gruppo, possono essere riassunte in 4 filoni:

Sviluppare e mettere in pratica il consumo critico

Inteso come atteggiamento critico dei consumatori, che non subiscono i messaggi pubblicitari ma valutano e scelgono i prodotti in base a criteri stabiliti da loro stessi e non imposti dal mercato.

Acquistare e consumare prodotti etici e biologici con questi obiettivi:

  • RISPETTO DELL’UOMO, i prodotti che si acquistano, non devono essere coinvolti nel circolo dell’ingiustizia, devono “attivare” le risorse umane, consentire a molti che sono esclusi dai circuiti economici e da un mercato del lavoro iper-competitivo (vedi disabili, piccolissimi produttori, e tante altre categorie svantaggiate) di lavorare e partecipare ad uno sviluppo sociale sostenibile.
  • RISPETTO DELL’AMBIENTE, attenzione all’impatto sulla natura che la produzione ed il consumo può avere, scegliendo prodotti biologici e biodinamici, prodotti locali, che consentono di ridurre l’inquinamento, il consumo di energia ed il traffico per il trasporto della merce.
  • SALUTE: consumare e mangiare prodotti realizzati senza l’uso di pesticidi e diserbanti.
  • SOLIDARIETA’: favorire l’acquisto presso i piccoli produttori locali che altrimenti risulterebbero schiacciati da multinazionali, grandi produttori, larga distribuzione.
  • SOSTENIBILITA’: consumare biologico contribuisce a non depauperare la ricchezza naturale del Pianeta, e quindi ad un consumo “sostenibile” nel tempo.
  • GUSTO: i cibi biologici sono “buoni”.
  • RIAVVICINAMENTO AI RITMI NATURALI: consumando i cibi solo quando è la loro stagione ci riavviciniamo ai ritmi naturali.

Sviluppare e creare solidarietà e consapevolezza

E’ una solidarietà lata che si estende, a partire dai membri del gruppo stesso, ai piccoli produttori che forniscono i prodotti biologici, fino a comprendere, nel rispetto dell’ambiente, i popoli del Sud del mondo, e tutti coloro che, a causa dello spreco e della ingiusta ripartizione delle ricchezze, subiscono le conseguenze inique di questo modello di sviluppo. Interessandoci alle problematiche dell’ambiente, del suo sfruttamento e delle condizioni di lavoro, acquisiamo una maggiore consapevolezza del mondo che ci circonda e delle sue contraddizioni.

Socializzare

Vale a dire il bisogno e il desiderio di condividere con altri le proprie idee, posizioni, decisioni. Creare una rete di amicizia e solidarietà tra i componenti del gruppo.

L’unione fa la forza

Acquistare da piccoli produttori, possibilmente locali, consente di evitare l’intermediazione di tutta la catena distributiva in modo da realizzare un vantaggio economico, equo sia per il produttore che per il consumatore.

Trattandosi spesso di prodotti di nicchia, con uno scarso mercato ed una scarsa capacità distributiva da parte dei produttori, i prezzi sono alti e disincentivanti per le molte famiglie a basso reddito. Il GAS, oltre ad aumentare gli sbocchi di mercato di questi prodotti, consente di far accostare al consumo critico anche chi sarebbe altrimenti tagliato fuori per motivi di reddito.

CRITERI UTILIZZATI PER LA SELEZIONE DI UN PRODOTTO

  • Costo di un prodotto (diretti ed indiretti quali trasporto, inquinamento, ecc)
  • Disponibilità di prodotti
  • Comodità d’acquisto
  • L’accessibilità (il trasporto)
  • L’imballaggio (riciclabilità dei materiali, uso limitato di packaging)
  • Utilità (reale necessità di un prodotto)
  • Stagionalità (utilizzo di prodotti di stagione)
  • Prodotti Biologici
  • Controllabilità e qualità riconosciute
  • Impatto sociale

FORNITORI

FORNITORE PRODOTTO
Consorzio Libera la Terra Pasta
Azienda Agricola Tre Cascine Frutta e Verdura
Apicoltura Dott. Invernizzi Miele
Azienda Agricola Biologica CiaoLatte Parmigiano
Biocaseificio Tomasoni Massimo Formaggi
Azienda Biologica Lesca Simone Riso, Farine, Legumi
In attesa Conferma Cura della Persona
Officina naturae/Hierba Buena Detergenti

GESTIONE DELL’ORDINE

Ogni prodotto è assegnato ad un referente che si occupa di seguire tutte le fasi dell’acquisto: selezione del fornitore, presentazione al gruppo, apertura e chiusura ordine, consegna e pagamento.

Proponiamo di operare nel seguente modo:

  • A fronte dei prodotti selezionati, il referente comunicherà al gruppo, via email, data di apertura e chiusura dell’ordine.
  • Invierà ordine d’acquisto al produttore concordando la consegna presso la sede di Un Airone per Tribiano.
  • I componenti del gruppo dovranno recarsi a ritirare il prodotto nel giorno ed orario indicato , pagando in contanti al ritiro.
  • Il referente provvederà al pagamento del fornitore saldando l’ordine di tutto il gruppo.

Per i prodotti di Libera è richiesto il pagamento anticipato, di conseguenza il referente dovrà raccogliere i soldi alla chiusura dell’ordine ed effettuare bonifico contemporaneamente all’emissione dell’ordine d’acquisto.

CONTATTI

Referente Gruppo: Debora Furno’

email: gasairone [at] pertribiano.it

Tel: 3469589672 (Debora)

Tel: 3343997175 (Elena)